web designer web designer web designer

Bluehost, Hosting tradotto in tutte le lingue tranne l'italiano
Scritto da Arquen il 24/mar/2014 | 3773 letture

Messaggio rivolto a tutti coloro che conoscono l'inglese ed hanno a cuore il paese in cui sono nati e vivono.

Da alcuni mesi ho spostato i miei siti su un Hosting Provider che si chiama Bluehost. E' un ottimo Hosting Provider. Secondo me è il miglior Hosting Provider condiviso in rapporto qualità-prezzo se hai tanti domini e vuoi raggrupparli in un unico spazio. Con 60-70 euro all'anno hai un hosting illimitato multidominio con tantissime funzionalità.

Hosting Provider italiani con queste caratteristiche non ne ho trovati, purtroppo.

Bluehost ha un solo difetto, il pannello di amministrazione è tradotto in tutte le linque del pianeta tranne l'italiano.

Ok, noi italiani dobbiamo conoscere l'inglese perché è importante. Ma nonostante sia un concetto condiviso da tutti i popoli della terra, gli americani, i russi, i cinesi, i francesi, i tedeschi, gli arabi, gli indiani, ecc. hanno ugualmente tradotto il pannello di amministrazione nella loro lingua.

Possibile che nessun italiano ha pensato di fare un'opera buona traducendo il pannello in italiano?

Che schifo di gente c'è in Italia?

Come ragionano? Io conosco l'inglese chi se ne fotte degli altri?

Io un po' me la cavo, ma non ho le competenze per fare una traduzione, purtroppo.

← Torna indietro

← Torna indietro