web designer web designer web designer

Ebuzzing: guadagno assicurato (prima parte)
Scritto da Arquen il 30/dic/2012 | 6463 letture

Siccome sono una persona curiosa di tanto in tanto dedico del tempo cercando informazioni su Google. Questa volta è toccato a Ebuzzing, la nota piattaforma che si occupa di intermediare tra le aziende che cercano visibilità e i siti che offrono visibilità. Andando subito al succo, si guadagna in due modi: scrivendo articoli sponsorizzati (da 40 a 60 euro) e sulle visualizzazioni dei video pubblicati (da 0.02 euro a 0.08 euro). Fui contattato per iscrivermi. In futuro farò ergere una statua a quella persona.

Premetto che odio i siti di affiliazione (sono completamente differenti da Ebuzzing). I siti di affiliazione si occupano anche loro di intermediare tra aziende e publisher, ma tutto a vantaggio dei primi. Pubblico un banner di un'azienda? Riuscirò a guadagnare solo se un utente, dopo aver cliccato sul banner, si registrerà nel sito dell'azienda o comprerà il prodotto pubblicizzato nel banner. Ovviamente, dovrò invogliare l'utente a cliccare sul banner (cioè, dovrò trovare il sistema per raggirarlo). Intanto, il banner resterà visibile sul mio sito per mesi e mesi, facendo pubblicità gratuita all'azienda.

Era un articolo che volevo scrivere da tanto tempo, ma siccome non sono il tipo che preventiva prima, preferisco attendere l'ispirazione o un segno. Il segno che ha ispirato l'articolo che stai leggendo è il topic che ho trovato su alverde. La discussione è iniziata nel 2011 ed è tutt'ora attiva. Nel topic alcuni utenti si lamentano per i tardati pagamenti e per il primo pagamento non ancora avvenuto. Voglio credere che alcuni utenti siano in buona fede, ma credo anche che altri vengano pagati per denigrare.

Partecipo alle campagne di Ebuzzing dal Settembre del 2011 ed ho sempre ricevuto i pagamenti in tempi accettabili. Se c'è da lamentarsi scrivendo a ruota libera le cose come stanno sono il primo a farlo, basta leggere i precedenti articoli, quindi se mi permetto di prendere le parti di Ebuzzing è perché credo nella loro buona fede. L'inconveniente dei ritardi nei pagamenti penso dipenda dal numero di campagne a cui si prende parte. Da premettere che Ebuzzing ha delle regole: i guadagni giornalieri sono visibili alla voce "pubblicato"; dopo aver fatto dei controlli passano alla voce "in attesa"; Infine, passano alla voce "pagabile".

Con i soli articoli sponsorizzati in un mese la media (la mia) è di 2 o 3 articoli. Quindi, ricevuti i soldi dalle 2 o 3 aziende il pagamento avviene in tempi brevi (di solito).

Il discorso cambia se partecipiamo anche alle campagne video. La mia media è di una 30ina di campagne video. Il numero di video da inserire dipende da quanti siti gestiamo. In questo secondo caso Ebuzzing deve controllare i guadagni su 30 campagne che, a differenza dell'articolo sponsorizzato, non hanno un budget preventivato in partenza (secondo me). Successivamente Ebuzzing deve attendere che le aziende paghino (secondo me). Quindi, non è Ebuzzing che ritarda, sono le aziende che tardano a pagare Ebuzzing (secondo me).

Può capitare di avere a che fare con persone, che lavorano in alcune aziende, che definire particolari è un complimento. Quindi se Ebuzzing tarda nei pagamenti è probabilmente per colpa di qualche responsabile demente di qualche azienda. Per esempio non ho potuto scrivere un articolo sponsorizzato perché l'azienda voleva che l'articolo fosse scritto solo nei siti dove non c'è pubblicità. Se sono iscritto su Ebuzzing è perché voglio guadagnare col mio sito. Di conseguenza sarò sicuramente già iscritto ad altri siti (Google AdSense e simili). Conclusione, il responsabile di quell'azienda è un demente. Se esistono dementi del genere figuriamoci quante aziende fanno aspettare Ebuzzing.

Se creo un sito come quello di Ebuzzing e tardo nei pagamenti, i motivi sono due: non voglio pagarti (dopo pochi mesi mi becco un casino di denunce e chiudo); le aziende non mi hanno ancora pagato (non dipende da me e non sono tenuto a dare spiegazioni).

Ebuzzing è nato nel 2004 ed è la fusione di più aziende importanti, non è un sitarello qualsiasi.

← Torna indietro

← Torna indietro